• s1

  • s2

Roma stop a euforia derby, la testa già a Madrid

E’ tornato il campionato a lenire l’enorme amarezza della mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali in Russia. Per la Capitale il calendario ha proposto subito il derby e non poteva esserci modo migliore, sulla sponda giallorossa, per spazzare via le delusioni in chiave azzurra. La Roma ha battuto la Lazio dimostrandosi superiore in particolare nel secondo tempo, grazie a un bel lavoro di squadra e a compattezza e solidità.
Ma non c’è tempo, dalle parti di Trigoria, per esaltarsi più di tanto perché mercoledì c’è la sfida, decisiva per la qualificazione agli ottavi di Champions, a Madrid nella nuova ‘casa’ dell’Atletico. Ecco perché via social il trascinatore di ieri, Radja Nainggolan, suona la carica: su Instagram ha risposto a uno scatto pubblicato da Diego Perotti, che aveva ripreso l’intero spogliatoio giallorosso a far festa dopo il 2-1 alla Lazio. “Testa all’Atletico, Dieguito”, le parole di Nainggolan. “Hai ragione capitano”, la replica di Perotti. E’ questo l’atteggiamento che il tecnico Eusebio Di Francesco chiede ai suoi, e il ‘Ninja’ lo ha fatto suo.

Ma il belga, sempre via social, ha voluto anche replicare a chi lo ha criticato nel post-derby mettendo in dubbio tutto quanto si era detto e scritto in settimana, cioè che fosse alle prese con dei problemi fisici. C’è chi gli ha dato del bugiardo, e Nainggolan non c’è stato. “Leggo cose sul fatto che non ero infortunato in nazionale – ha postato il protagonista della sfida con la Lazio – Perché non chiedete ai medici del Belgio se mi sono infortunato? E vedrete da soli il problema che avevo. A volte i commenti dal Belgio sono un dramma non mi sono allenato questa settimana per cui era un rischio. Avreste dovuto vedere le mie lacrime…Ho recuperato durante la settimana nella quale non mi sono allenato, era comunque un rischio scendere in campo ieri”. Secco il finale di Nainggolan: “Commenti stupidi”.

Anche il d.s. Monchi ha fatto capire che il derby va dimenticato in fretta, e bisogna proiettarsi verso Madrid: “Bella esperienza ieri all’Olimpico. Grande atmosfera e grande vittoria – ha scritto il dirigente sui social -, ma ora il derby è storia: dobbiamo pensare a Madrid. Un’altra opportunità per continuare a migliorare come squadra. Crescere è fondamentale, andare avanti è essenziale: guardare indietro è uno spreco di tempo!”. Intanto i giallorossi sono tornati in campo per preparare la trasferta di Madrid e per smaltire le fatiche del derby. La seduta è stata di scarico per chi ha giocato ieri, mentre il resto della squadra ha lavorato sul campo. C’era anche Schick, che però sul terreno ha svolto lavoro specifico. E sono da valutare le condizioni di Alessandro Florenzi, ieri uscito dal campo per una lieve infiammazione al ginocchio, che comunque era quello destro, e non il sinistro operato due volte. Inutile dire che a Madrid il numero 24 vuole esserci a tutti i costi

Roma’s Diego Perotti (C) jubilates with his teammates after scoring on penalty the goal during the Italian Serie A soccer match AS Roma vs SS Lazio at Olimpico stadium in Rome, Italy, 18 November 2017.
ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Serie A: Roma Lazio 2-1, giallorossi al terzo posto

La Roma batte la Lazio 2-1 e sale al terzo posto agganciando l’Inter a 30 punti. Le reti tutte nella ripresa con Perotti al 49′ su rigore, Nainggolan al 53′ e Immobile al 70′ su rigore. “Oggi proverò sicuramente un’emozione nuova. Dopo tanti derby sul campo vivo il primo da un’altra prospettiva, diversa e affascinante. Quello che non cambia è l’amore per questi colori”. Così Francesco Totti in vista della prima stracittadina con la Lazio che vivrà dalla tribuna in vesta di dirigente giallorosso. “Mi auguro che il derby di oggi sia una festa per lo sport, il mio, il più bello, quello che amo da sempre e che mai smetterò di amare!” conclude su Twitter l’ex capitano della Roma.

Roma’s Diego Perotti (R) jubilates with his teammate Radja Nainggolan after scoring on penalty the goal during the Italian Serie A soccer match AS Roma vs SS Lazio at Olimpico stadium in Rome, Italy, 18 November 2017.
ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Arbitri, Fiorentina-Roma a Di Bello.

Sarà Marco Di Bello di Brindisi l’arbitro di Fiorentina-Roma in programma domenica 5 novembre alla 15. Per Chievo Napoli è stato designato Davide Massa di Imperia, mentre Inter-Torino sarà arbitrata da Daniele Orsato di Schio. Rosario Abisso di Palermo sarà il direttore di gara di Juventus-Benevento ed a Luca Banti di Livorno è stata affidata la direzione di Lazio-Udinese.

Atalanta-Spal (ore 18.00): a Daniele Chiffi di Padova (Vuoto-Bottegoni/iv: Gavillucci/var: Valeri/avar: Giallatini);
Bologna-Crotone (sabato 04/11 ore 18.00): Fabrizio Pasqua di Tivoli (Schenone-La Rocca/iv: Fourneau/var: Mazzoleni/avar: Tegoni);
Cagliari-Verona: Marco Guida di Torre Annunziata (Meli-Colarossi/iv: Marini/var: Maresca/avar: Carbone);
Chievo-Napoli: Davide Massa di Imperia (Lo Cicero-Fiorito/iv: Minelli/var: Mariani/avar: Martinelli);
Fiorentina-Roma: Marco Di Bello di Brindisi (Passeri-Ranghetti/iv: Calvarese/var: Fabbri/avar: Aureliano);
Genoa-Sampdoria (sabato 04/11 ore 20.45): Massimiliano Irrati di Pistoia (Dobosz-Marrazzo/iv: Giacomelli/var: Rocchi/avar: Pinzani);
Inter-Torino (ore 12.30): Daniele Orsato di Schio (Di fiore-Manganelli/iv: Abbattista/var: Tagliavento/avar: Alassio);
Juventus-Benevento: Rosario Abisso di Palermo (Tasso-Tolfo/iv: Piccinini/var: Doveri/avar: Ros);
Lazio-Udinese: Luca Banti di Livorno (Del Giovane-Gori/iv: Serra; var: Manganiello; avar: Di Martino);
Sassuolo-Milan (ore 20.45): Antonio Damato di Barletta (Paganessi-Liberti; iv: Rapuano/var: Pairetto/avar: Vivenzi).

Referee Marco D Bello during their Serie A soccer match Genoa Cfc vs Fc Bologna at the Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 12 december 2015.
ANSA/LUCA ZENNARO

Champions League: Roma Chelsea 3-0. Giallorossi primi.

Impresa della Roma all’Olimpico. Travolto 3-0 il Chelsea di Antonio Conte in un match del gruppo C della quarta giornata della fase a gironi della Champions League. I giallorossi sono ora primi nel girone a 8 punti scavalcando proprio i blues fermi a quota 7.

La migliore Roma della stagione regala al Chelsea un incubo degno della notte di Halloween. All’Olimpico finisce come forse nemmeno il piu’ ottimista dei tifosi giallorossi avrebbe potuto desiderare, un 3-0 che non ammette repliche e sancisce la superiorità di Dzeko e soci non solo sui Blues ma anche nel girone C di Champions, dove ora sono al primo posto. Vincendo nell’ultimo turno in casa con il Qarabag la Roma si assicurerà la qualificazione, intanto affronterà la trasferta nel nuovo stadio dell’Atletico Madrid: ma la squadra vista questa sera non teme nessuno e fa sognare anche in prospettiva campionato. Tutto sta a confermarsi, a cominciare dal match di domenica a Firenze, campo sempre insidioso per la squadra della capitale.

FELICITA’ ROMA – Di Francesco: ‘La vittoria sia un punto di partenza’  – “Sapevamo di dover soffrire ma sapevamo che avremmo potuto fargli male ripartendo e così è stato. Stiamo dimostrando di crescere ma non deve finire qui: anche questa gara deve essere un punto di partenza”. Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, ai microfoni di ‘Mediaset Champions’ applaude la sua squadra e El Shaarawy e allo stesso tempo spera che il 3-0 al Chelsea sia solo un inizio di una lunga storia: ”Roma prima nel girone una mia rivincita? Non ho nessuna rivincita da prendermi. Credo molto nel lavoro, i ragazzi ci hanno messo un po’ a capire quello che chiedo e ora stiamo raccogliendo i frutti. Chi va in campo sa quello che deve fare. Il cambio di Florenzi? Me l’ha chiesto lui, era stanchissimo e forse voleva prendersi gli applausi. Ci può stare, viene da un lunghissimo infortunio e ci sta un po’ di stanchezza ma ho rivisto il Florenzi dei vecchi tempi”. Poi la lode ad El Shaarawy rinato: ”Si sta allenando in un certo modo – spiega Di Francesco – adesso è sempre presente in partita, a me piace che viene dentro il campo a giocare non voglio che resti fermo sull’esterno e con due tagli ha fatto due gol. Anche sul secondo gol ha creduto sul lancio ed ha segnato venendo all’interno del campo. Con questi movimenti sono convinto che avremo dei vantaggi”.

Conte ‘nel primo tempo siamo stati sfortunati’  – “Il primo tempo è stato molto positivo per noi e siamo stati sfortunati, potevamo segnare subito e invece abbiamo preso gol sulla loro ripartenza. Abbiamo creato molto e abbiamo subito il secondo gol evitabilissimo”. A “Premium Champions”, l’allenatore del Chelsea Antonio Conte analizza così la sconfitta della sua squadra all’Olimpico contro la Roma: ”Invece nella ripresa la Roma ha dimostrato di avere più voglia e più desiderio di combattere e ha meritato di vincere. Io ci metto sempre la faccia in tutto per tutto. Dobbiamo capire che dobbiamo alzare le zolle dal campo se vogliamo andare avanti in Champions altrimenti è tutta fatica sprecata. Il pareggio dell’Atletico Madrid con il Qarabag favorisce il nostro cammino europeo? A me – conclude Conte – del risultato delle altre interessa zero. Dobbiamo pensare a noi stessi e dobbiamo cercare di evitare secondi tempi come quello di oggi. Dobbiamo sempre avere il desiderio di stupire”.

El Shaarawy ‘serata che ricorderò tutta la vita’  – “Questa è una di quelle serate che mi porterò dentro per tutta la vita”. Tra gioia ed emozione ai microfoni di ‘Premium Champions’, l’attaccante della Roma Stephan El Shaarawy riassume la sua serata magica: ”E’ stata la mia prima doppietta in Champions, poi battere il Chelsea non capita tutti i giorni: ci teniamo stretta questa vittoria e siamo contenti. E’ un momento speciale per me, è stata una settimana molto intensa e piena di emozioni: sono molto felice. Primi nel girone? Significa tanto per noi, quando è uscito il girone c’era un po’ di scetticismo ma a Londra eravamo consapevoli di poter fare una grande gara e l’abbiamo fatta. Però non è ancora finita, dobbiamo restare primi”.

AS Roma’s Stephan El Shaarawy celebrates after scoring the 1-0 goal during the UEFA Champions League Group C soccer match between AS Roma and Chelsea FC at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 31 October 2017 ANSA/ETTORE FERRARI

UN AIUTO PER EMANUELA

Alghero, 03.06.2008 – Mi chiamo Emanuela,sono una bimba
di sei anni che soffre di una malattia
unica al mondo che mi impedisce di
parlare e di camminare.

I miei genitori sono riusciti a trovare
una speranza in THAILANDIA con
il trapianto di cellule staminali.

Vi prego aiutatemi ad affrontare questa
Costosa operazione.

AIUTATEMI A CORRERE E A GIOCARE
COME GLI ALTRI BAMBINI GRAZIE.

C/C Postale n.° 88942172 Rosanna – AHO causale per Emanuela

Per ulteriori informazioni visita il sito Alguer.it un aiuto per EMANUELA o chiama al 3404829505 ass.UNA MANO TESA
la redazione

Il progetto Soros passa per Totti

Roma, 24.04.2008 – (…) Letta la lettera di Marra e intuite le ultime evoluzioni, gli uomini della Inner Circle (per conto dei quali in queste ore è all’opera un fiscalista che sta analizzando la situazione della società giallorossa) cominciano a temere che l’idea della Italpetroli sia “far scappare” i possibili acquirenti dilatando i tempi della trattativa e portandoli oltre la deadline del calciomercato. E quindi hanno deciso di elaborare una strategia d’emergenza che passa per il coinvolgimento diretto di Francesco Totti nel loro “progetto Roma”, magari attribuendo un ruolo di primo piano ala Fondazione Roma 1927, fondata dal capitano insieme con l’As Roma per promuovere iniziative di natura sportiva, etica e benefica. Uscendo dalla clinica di Villa Stuart, ieri il capitano ha dichiarato di gradire “gli hot dog, ma anche la carbonara: la Roma deve sempre parlare romano”. (…)
(La Repubblica)

Roma: Nessuna decisione vendita

Roma, 23.04.2008 – Italpetroli ribadisce con un comunicato di non aver avviato alcuni iniziativa di dismissione della sua partecipazione di controllo della AS Roma e che comunque ogni decisione sulla sua gestione è stata sempre assunta “in piena armonia e unità di intenti dalla famiglia Sensi”. Inoltre non è in corso nè è previsto nessun incontro con commercialisti o periti né alcuna due diligence sui conti della AS Roma.
www.ilromanista.it

CERCI OPERATO OGGI DA MARIANI, STAGIONE FINITA ANCHE PER LUI

Stagione finita, per l’ attaccante del Pisa, Alessio Cerci, dopo l’infortunio al ginocchio destro subito sabato scorso a Lecce. L’ala, di proprietà della Roma, è stato operato oggi in artroscopia dal professor Pierpaolo Mariani. Oltre all’asportazione del menisco, il chirurgo ortopedico è stato costretto a ricostruire il crociato anteriore, apparso seriamente compromesso. Cerci, molto probabilmente, svolgerà il periodo della riabilitazione assieme al suo futuro compagno di squadra, Francesco Totti.
www.romanews.eu

Totti è uscito da Villa Stuart: “Americani? Parlo romano…”

Roma, 23.04.2008 – Francesco Totti è uscito questa mattina, alle 11.20 da Villa Stuart. Il capitano all’uscita dalla clinica si è intrattenuto con i cronisti, facendo un punto della situazione sulle sue condizioni, ma non solo: “Mi sento bene – le parole di Totti – ma è ancora presto per giudicare le mie condizioni. Vedremo nei prossimi giorni. Sono sicuro, comunque, che il prossimo anno sarà importante per me, come quello dopo il mio primo, grave infortunio, quando mi ruppi la caviglia”. In città non si fa che parlare americano: “Io a dir la verità parlo romano… Io mi auguro che il prossimo anno la Roma sia ancora più competitiva. Circolano nomi di attaccanti? Di mercato si parla sempre, dovevano arrivare due punte, ne arriveranno tre dopo il mio infortunio…”.
www.ilromanista.it

SOROS PRONTO A FORMULARE L´ OFFERTA PER L´ ACQUISTO DELLA ROMA

Roma, 23.06.2008 – Ieri si è registrata un’altra tappa di avvicinamento per la formalizzazione dell’offerta da parte di George Soros per l’acquisto della Roma. Intorno all’ora di pranzo sono arrivati a Roma due tecnici della Inner Circle Sports, incaricati di studiare i dettagli e i documenti, che potrebbero portare Soros alla decisione di formulare una prima offerta scritta non vincolante, di cui la Roma, nei comunicati dei giorni scorsi, ha negato l’esistenza. Stando ai comunicati, infatti, la procedura di vendita non è stata ancora avviata ma, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, nelle prossime ore potrebbero esserci sviluppi molto importanti.
www.ilromanista.it